Cerca nel sito:
<<< Torna indietro

ORSON WELLES'ROAST

"Un omaggio affettuoso"
Scitto Michele De VIta Conti e Giuseppe Battiston
Con Giuseppe Battiston
Musica originale di Riccardo Sala
Aiuto regista Elia Dal Maso
Regia Michele De Vita Conti
FONDAZIONE TEATRO PIEMONTE EUROPA-in collaborazione con ELECTRIC TWINS THEATRE E IMAIE

Abbiamo provato ad evocare il grande maestro, per avere occasione di rendergli omaggio. È la forma più opportuna per

farlo, ci è sembrata quella del roast che potremmo qui tradurre, più che letteralmente come “arrosto”, come “elogio al

contrario”. Un feroce panegirico che i potenti e le celebrità, soprattutto nei paesi anglosassoni, si autoinfliggono,

tramite amici e colleghi, per celebrare le grandi occasioni. Abbiamo cercato anche di immaginare come sarebbe un

breve incontro con Orson Welles, se potesse, solo per un’ora, tornare a stare tra noi. Ci parlerebbe della sua vita,

dei suoi film, della sua meno conosciuta carriera teatrale? Ci svelerebbe qualche segreto della sua tecnica straordinaria

o spenderebbe tutto il tempo a disposizione a raccontare aneddoti esilaranti? Scaglierebbe, indignato, invettive contro

i nemici di allora e gli orrendi tempi moderni o ne sorriderebbe bonariamente? Probabilmente tutto questo e chissà

cos’altro ancora. Ci piace ricordarlo così. Genio infinito e grandissimo cialtrone. Senza nulla da nascondere, con ancora

moltissimo da offrirci, per sempre in grado di stupirci.